[A PROPOSITO DI MARKETING EMOZIONALE APPLICATO AL REAL ESTATE]

Anticipare i desideri inconsci del compratore e soddisfarli. Questo fa il Marketing Emozionale. Fare in modo che viva un’esperienza sensoriale intensa, memorabile.

Pensare di poter vendere una casa senza coinvolgere il fattore emotivo significa:
– fare poche visite
– avere lunghe attese prima di riuscire a chiudere la trattativa
– dover abbassare il prezzo perché poco attraente

Il Marketing Emozionale punta a coinvolgere i sensi del compratore, puntando sui concetti di 

    • comunicazione olfattiva (diffusione di fragranze in tutto l’immobile);
    • comunicazione uditiva (diffusione di musica in sottofondo, lounge o anni ’80);
    • comunicazione visiva (colori accesi adeguatamente abbinati tra loro creando un contesto armonioso e di benessere).

In questo articolo ti voglio dimostrare come ho applicato i concetti di Marketing Emozionale, per ottimizzare la vendita di una villa in Brianza. 

Una struttura disabitata da diversi anni, non arredata, fredda, desolata. Ho proposto all’agenzia di arredare solo alcuni ambienti, i più strategici. Ho usato pochi arredi, ma tanti tessuti per dare calore e colore, quadri, tappeti, lampade e accessori vari. Ed ecco il risultato.

L’impatto visivo è forte. Sicuramente non passa inosservato sui portali immobiliari una rassegna fotografica così ben pensata. 

E’ proprio quello che vogliamo ottenere: farci notare e attirare l’attenzione del potenziale acquirente. 

Vuoi migliorare i tuoi strumenti di vendita? Contattami e prepareremo insieme le migliori strategie.

Un saluto caloroso!

Gabriella

[PRESENTAZIONE DEL NUOVO LIBRO DI GIAN LUIGI SARZANO E SALVATORE CODDETTA]

Guida al successo dell’agenzia immobiliare” è il titolo del nuovo libro scritto da Gian Luigi Sarzano e Salvatore Coddetta, formatori specializzati nel segmento Real Estate.  Presentato a Milano ieri, 7 Novembre presso Zona K di Via Spalato .

Non mi basta conoscere ed applicare le dinamiche dell’Home Staging. Ritengo sia importante partecipare attivamente a conferenze, seminari, presentazioni, road show del settore immobiliare, allo scopo di poter interagire con gli addetti ai lavori e poter essere di supporto. 

Questi momenti di incontro e confronto con gli agenti immobiliari sono fondamentali per me, ma altrettanto utili per quegli agenti che ancora non conoscono l’efficacia di uno strumento di marketing innovativo: l’Home Staging.

Strano a dirsi, ma vero! Mi trovo spesso a dover spiegare di cosa si tratta, mentre dovrebbe essere un servizio quantomeno conosciuto. Dovrebbe far parte del bagaglio culturale e professionale dell’agente/titolare d’agenzia.

Con grande entusiasmo dico che le cose stanno cambiando! Per fortuna qualche agenzia inizia a comprendere il valore aggiunto dell’Home Staging e ad utilizzarlo come attività di diversificazione.  

Il successo dell’agenzia immobiliare oggi si basa sul concetto di cambiamento.  Il libro affronta a 360° le problematiche dell’agenzia, proponendo nel concreto le soluzioni ritenute vincenti in questo momento di mercato. Credo sia un ottimo strumento di miglioramento delle performance di ciascuno di noi.

Sì mi includo anch’io, pur rappresentando un piccolo tassello del puzzle. Ma è quel tassello che aiuta a fare la differenza, aiuta ad accelerare i tempi di vendita, aiuta a mantenere costante il prezzo di vendita, aiuta ad aumentare i volumi di vendita.

Durante la presentazione del libro sia Gian Luigi che Salvatore (permettetemi il tono confidenziale) hanno ribadito l’importanza di cambiare il nostro modo di operare, vincente nel passato ma inadeguato e controproducente oggi.

Ringrazio gli autori del libro che indirettamente danno una mano anche a noi professionisti, a volte ritenuti solo un costo! Le agenzie che continuano a realizzare grandi successi di vendita in questo momento difficile di mercato, sono coloro che hanno capito l’importanza di fare squadra, di offrire nuovi servizi ai clienti e soprattutto prodotti immobiliari di fronte ai quali non si può dire di no!

Grazie a Gian Luigi e Salvatore!