[UNA CASA HYGGE PER GLI AMANTI DEL MINIMALISMO]

Casa accogliente con colori tenui

“Non puoi sfondare la porta della felicità, anche se ci provi con tutte le tue forze. ” (Soren Kierkegaard)

 

HYGGE E’…

Una filosofia di vita di origine danese. Infatti l’Hygge (si pronuncia “hugga”) fa parte del carattere e della cultura nazionale danese: un’atmosfera, un sentimento, insomma qualcosa di intangibile. Un modo di stare insieme, di condividere, basato sulle semplici gioie della vita. 
E’ una pausa caffè con gli amici, una cena informale con colleghi che stimi. Ma è anche solitudine, ad esempio sedersi in tranquillità su una poltrona e leggere un libro.

Il termine hygge risale al 1800 circa. Tuttavia alcune definizioni di hygge fanno riferimento al Medioevo, dove una parola simile in antico norvegese significava “protetto dal mondo esterno”

OLTRE I CONFINI DANESI

L’hygge ha acquisito un carattere internazionale, quando nel 2017 è stato incluso come parola inglese ufficiale nell’Oxford English Dictionary
Da quel momento molti studi di interior design lo hanno integrato nel nome dell’azienda. Sono stati organizzati eventi, festival per celebrare uno stile di vita “hyggelig”.

una caffettiera una calda coperta un'atmosfera di felicità

ACCENDI UNA CANDELA PROFUMATA PER TRASFORMARE L’ATMOSFERA DELLA TUA CASA

FILOSOFIA HYGGE

La didascalia che spesso troviamo in oggetti per la casa “home sweet home” incarna appunto la filosofia danese. 
Nonostante si pensi che i luoghi più caldi diano maggiore gioia, la Danimarca, un paese molto freddo, è considerata tra quelli più felici al mondo.

Il segreto della felicità della Danimarca si dice spesso risieda nel concetto di casa, intesa come rifugio sicuro e caldo. 
L’hygge riguarda un’atmosfera e un’esperienza, piuttosto che oggetti, ma ci sono elementi che possono aiutarti a incarnare i principi dell’hygge.

Ecco alcuni momenti di vita quotidiana hyggelig:

    • mettersi comodi e bere una tazza di tè o caffè caldo per una pausa di felicità
    • vivere la vita all’aria aperta, godersi il sole e la natura che ti circonda
    • avere sempre a portata di mano un buon libro
    • scollegarsi dalla tecnologia anche solo per un’ora aiuta ad essere più presente nello spazio fisico rispetto a quello digitale
    • occuparsi dei propri hobby preferiti
    • recuperare le relazioni vis a vis a discapito dei social network ogni tanto non guasta. Abbiamo imparato a comunicare quasi esclusivamente con i social e ci siamo dimenticati di una pratica molto semplice come chiacchierare con qualcuno a cui teniamo. 

MATERIALI E COLORI CALDI E FREDDI ALTERNATI

ARREDARE IN MODALITA’ HYGGE

Arredare in questo stile significa concentrarsi su questi 3 concetti:

    1. comfort
    2. relax 
    3. minimalismo

Partiamo dalla cucina, un ambiente che deve essere minimal, semplice e ordinato. 
Una buona regola pratica è avere esposto solo quello che ti serve ogni giorno. Il resto nascosto nei pensili.
Usa colori tenui, magari con uno sfondo scuro, come nella foto sopra, per creare un contrasto. 
Raramente si vedono nelle nostre cucine libri e quadri, invece in Danimarca è apprezzato il bel quadro che contribuisce a rendere più personale l’ambiente.

Il soggiorno è la stanza dove trascorriamo momenti conviviali con la nostra famiglia, i nostri amici.
Componiamo il salotto con divani confortevoli, accessori come cuscini, plaid, tappeti. Il tutto in tonalità di base fredde ma con un tocco di colore che riscalda l’ambiente. 

Il bagno è lo spazio del relax per eccellenza. Deve essere funzionale, ma deve farci respirare un’aria di benessere. 
Come possiamo rendere il nostro bagno hygge?
La luce delle candele è un classico, essa può davvero cambiare l’atmosfera della stanza. 
Tappetini, asciugamani e tende coordinati tra loro e in toni delicati. 
Mobili e cestini per contenere oggetti ed evitare il disordine e la confusione. 

Per finire la camera da letto, in particolare dovrai concentrarti su alcuni elementi principali come la lampada sul comodino, il comodino stesso, il tappeto, i cuscini, i dipinti e le tende. 
Userai uno stile minimal, ma sarà importante come combinerai questi elementi per poter creare una camera hygge. 

colori caldi come il giallo e l'arancione mischiati al bianco e ai colori pastello

USA L’ARANCIONE CHE E’ IL SIMBOLO DELL’ARMONIA INTERIORE; MENTRE IL GIALLO E’ ASSOCIATO AL CALORE E ALLA GIOIA

Per concludere, arredare una casa in stile hygge non significa adottare uno stile specifico, bensì utilizzare il tuo stile incorporando in esso elementi della filosofia danese.
Giocano un ruolo importante la semplicità dello spazio, il comfort e la funzionalità.
Altrettanto decisiva è la scelta dei colori. Cerca sempre di immaginare un paio di colori chiari e neutri di base, da mischiare con tonalità più accese come il giallo e l’arancione.

Se ti senti affine a questa filosofia , cosa aspetti! Mettiti subito all’opera e rinnova la tua casa seguendo i consigli che ti ho descritto. Buon lavoro!

[NEL BLU DIPINTO DI BLU]

CHE MERAVIGLIA

Che meraviglia, quest’anno è stato scelto uno dei miei colori preferiti: Classic Blue 19-4052. Adoro questo colore. Lo indosso e lo vivo negli accessori di casa mia.
Come ogni anno un gruppo di esperti statunitensi del Pantone Color Institute girano il mondo, visitano fiere e sfilate, partecipano ad eventi mondani per intercettare le tonalità più in voga e i trend emergenti.
La scelta del colore di tendenza deriva dagli ambienti più svariati, quali il mondo dello spettacolo e del cinema, della moda, del design, delle mete turistiche più gettonate, degli stili di vita.

RICORDATE

Ricordate il primo colore scelto? Correva l’anno 2000 e il #Cerulean fu il colore che influenzò i nostri gusti. A proposito di derivazione cinematografica, come una delle fonti di ricerca delle tendenze cromatiche, ricordo il color ceruleo del maglione che indossava l’aspirante giornalista “Andy Sachs” interpretata dalla magnifica @annehathaway Hathaway. Questa tonalità di colore divenne un must nel mercato della moda.

il-diavolo-veste-prada-670x377

TORNANDO AL #BLUCLASSICO

Tornando al #Bluclassico, trovo che sia il top dell’#eleganza, un’eleganza semplice, pulita, lineare. E’ il colore della fiducia, della sicurezza e della stabilità, esprime tranquillità e pace. Sicuramente molto azzeccato in tempi di #Covid19. Abbiamo bisogno di credere che presto tutto questo finirà e potremo ripartire da una vita migliore. Il Classic Blu ci rappresenta moltissimo in questo momento. Invito tutti ad usarlo, ad introdurre qualche elemento nella propria casa.

DOVE POSSIAMO USARLO?

Dove possiamo usarlo? E’ un colore che si adatta agli ambienti destinati al relax, al riposo e alla meditazione. Proprio per le sue caratteristiche rilassanti suggerisco di inserirlo in camera da letto e in bagno.
Cosa ne pensate del Classic Blu?
Vi piace?
Lo state usando?

[OPEN HOUSE NEL CENTRO STORICO DI MILANO CON L’AGENZIA STUDIO IM.MOBILIARE

Cari amici,

con grande piacere e soddisfazione vi presento un’operazione immobiliare che vede come protagonisti tre attori:

Ecco gli step dell’evento.

1 Preparazione dell’immobile in ottica Home Staging.

Vi ricordo che l’appartamento era completamente vuoto e da ristrutturare. La proprietà ha lasciato solo la libreria a parete visibile nelle immagini. Ha inoltre imbiancato.

Al resto ci ho pensato io, occupandomi dell’allestimento totale dell’appartamento.

2 Pubblicità e organizzazione dell’evento a cura dell’agenzia incaricata delle vendita (Studio I.M.Mobiliare)

3 Comunicazione agli associati Replat con invito a visitare appartamento da proporre a potenziale clienti.

In parallelo, invito a clienti diretti di Studio I.M. Mobiliare. L’evento previsto per giovedì 29 gennaio dalle 9.30 alle 15.30. 

 

 

 

 

 

[WORK IN PROGRESS DELL’APPARTAMENTO PILOTA PRESSO LA RESIDENZA CASA DEL PARCO]

Un Open House organizzato dall’Agenzia Rotondaro Immobili di Prestigio per promuovere la nuova Residenza Casa del Parco a Rozzano.

Un team composto da tre persone: la forza fisica di Gianni, il prezioso aiuto di Irene Gagliazzo, una neo Home Stager formata da StagedHomes. Già dimenticavo… c’ero anch’io!

Dopo aver fatto imbiancare (usando alcune note di colore) e pulire l’appartamento, abbiamo disposto arredi ed accessori in ogni stanza, ordinandoli per ambiente. Le foto che seguono documentano i vari step dell’allestimento sino al risultato finale.

Per le camere sono state utilizzate brandine Ikea, facili da trasportare e montare.

Coloro che avessero domande o volessero approfondire gli step del processo possono contattarmi. Sono sempre disponibile al confronto e scambio di idee!

A presto!

Gabriella

[SVELATO IL PANTONE DELL’ANNO: RADIANT ORCHID]

L’Emerald del 2013, selezionato dall’azienda statunitense, cede il posto al Radiant Orchid. Una tonalità definita come una incantevole armonia di fucsia, con sfumature di viola e rosa.

Radiant Orchid ispira fiducia ed emana grande gioia, amore e benessere. Si tratta di un viola, che attira con il suo fascino accattivante. Per tutto l’anno il Radiant Orchid verrà impiegato come colore di punta della gamma dei prodotti Pantone.

Pantone Color Institute, un’autorità di fama mondiale per quanto riguarda il colore, dopo aver attentamente analizzato il mercato mondiale ha decretato che sarà proprio questa tonalità di rosa-viola il colore più usato ed amato dell’anno.

Il Radiant Orchid sarà usato nella Moda, nel Beauty e nell’Home Decor. Esso può adattarsi in tutti gli ambienti, a patto che non si esageri. Bastano solo alcuni elementi del color Radiant Orchid, mischiati a quelli già esistenti nella casa, per fare tendenza.

Se il Radiant Orchid ha la proprietà di emanare gioia, amore e benessere, significa che è il colore perfetto da usare nelle case.

 

 

 

 

[24 NOVEMEBRE FESTIVAL DEL RIUSO E DEL BARATTO: APPUNTAMENTO DA NON PERDERE]

Un’ottima occasione da sfruttare per noi Home Stager che ci serviamo di complementi d’arredo e oggettistica vintage per valorizzare gli ambienti. Potranno tornare a rivivere con il nostro intervento!

Io ci sarò!

Domenica 24 novembre
dalle 10.00 alle 17.00   Parco Trotter-Milano, pad. Grioli
(Rovereto – Accesso da via Giacosa e via Padova)

GRANDE SWAP PARTY
porta e scambia quello non usi più
PARTECIPAZIONE E INGRESSO LIBERO E GRATUITO

L’iniziativa fa parte delle attività della Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti (SERR)

Spero di incontrarvi numerosi. Un caro saluto a tutti.

[WORKSHOP: 11 LUGLIO: FOTOGRAFIA PER HOME STAGING PRESSO IL MIO LOFT]

Sono molto soddisfatta del rapporto di collaborazione che si sta sviluppando con l’Associazione Italiana Home Stager STAGED HOMES. Infatti ho proposto come location del corso di fotografia per Home Staging il mio loft in Milano.

Sarà davvero una bella occasione per dimostrare con i fatti l’efficacia di un intervento di Home Staging: cosa c’è di più convincente di una realizzazione pratica esercitata su una proprietà personale?

Bando alle ciance quindi!

In questa giornata di workshop deve passare un messaggio importante: facciamo pratica di “fotografia per Home Staging” in un ambiente perfettamente “staged”, ovvero preparato alla locazione.

Coloro che hanno frequentato il corso di Home Staging potranno muoversi liberamente e realizzare scatti fotografici di qualità sotto la guida di un’esperta fotografa, in una location curata secondo i canoni dell’Home Staging.

Il corso si terrà l’11 luglio a Milano. Sarà un corso rivolto a tutti coloro che utilizzano la foto come strumento di marketing per la promozione di una proprietà immobiliare. Sto parlando del proprietario di casa che decide di fare del “fai da te” per vendere la sua proprietà, o dell’agente immobiliare che vuole pubblicare sui portali di promozione immobiliare foto accattivanti.

Sarà davvero un piacere per me contribuire all’evento; non come studente ma come “assistente della fotografa”. Non mancheranno riferimenti alle tecniche di Home Staging, e magari sarà un’occasione per ripassare alcuni argomenti trattati nel precedente corso di Home Staging.

Ti aspetto l’11 luglio a Milano!
Segui il mio blog per tutte le informazioni sulla location e gli orari.