[LE REGOLE PER PRESENTARE MEGLIO UN IMMOBILE E OTTENERE PIU’ CONTATTI

Saper presentare in modo efficace un immobile è alla base di una buona vendita.

In questo articolo voglio ricordarti alcune regole che ti permetteranno di migliorare i risultati di vendita:

Regola 1: Fai pulire tutto l’immobile.  A volte è sufficiente una pulizia di fondo per migliorare l’aspetto della casa.

Regola 2: Elimina gli odori; essi renderanno sicuramente meno attraente l’immobile.

Regola 3: Rimuovi gli oggetti di troppo: quadri in eccesso, foto personali, mobili in più, soprattutto in cucina e nel bagno. Si tratta di zone in cui è necessario mostrare più spazio, pulizia e ordine.

Regola 4: Elimina gli oggetti “personali“. Gli acquirenti hanno difficoltà a visualizzare questa casa come la “loro” nuova casa se ci sono tutti gli effetti personali del venditore. Dai alla casa un look neutro, come se non si sappia chi ci vive.

Regola 5: Accendi tutte le luci, comprese le lampade da tavolo. Le azionerai in un colpo solo dall’interruttore generale prima di ogni visita.

Le case luminose si vendono meglio delle case buie.

Per concludere, spiega ai proprietari l’importanza di presentare l’immobile in maniera impeccabile. Dimostra loro che ti prenderai cura dell’immobile, che attuerai un’efficace strategia di vendita. A fronte di questo impegno potrai chiedere loro di affidarti in esclusiva l’immobile. Solo così potrai garantire risultati di vendita.

L’effetto wow fa vendere!

12 Novembre 2015 a Milano vieni al corso Home Staging per Agenti Immobiliari.

Per ottimizzare le tue energie ed ottenere più risultati!

[UN CASO DI SUCCESSO DA CONOSCERE: APPARTAMENTO VENDUTO IN SOLI 30 GIORNI!

Una buona notizia dal mondo immobiliare. Venduto un appartamento in tempi insperati dopo un intervento di Home Staging.

Quotidianamente mi confronto con loro e mi affianco per aiutarli a trovare soluzioni in grado di raggiungere gli obiettivi di vendita nel miglior modo, nel minor tempo e con la massima resa.

E’ un grande piacere condividere con tutti Voi un caso reale di vendita di successo.

Quando decidiamo di sposare il concetto di Home Staging,  per la riuscita di una vendita immobiliare, è importante tenere in considerazione 4 fattori fondamentali:

    • Posizione geografica
    • Qualità dell’immobile
    • Prezzo
    • Tempo

Cosa è accaduto nell’appartamento in Calusco D’adda ? Alcune criticità da affrontare:

Posizione geografica: poco felice, in prossimità di una zona industriale

Qualità dell’immobile: lascio parlare le foto!

Prezzo: elevato per la tipologia proposta

Tempo: sul mercato da due anni!

Qual è stata la strategia di vendita adottata da Casa & Style?

 

Fare in modo di elevare la qualità dell’immobile e contemporaneamente di ridurre di pochissimo il prezzo.

RISULTATO OTTENUTO !

Risultato dell’operazione: in pochissimo tempo si sono triplicati i contatti e con 5 visite si è chiusa la trattativa! Il tutto in 30 gg.!

 

[SEI PROPRIO SICURO DI SAPERE TUTTO SULL’HOME STAGING? FORSE NESSUNO TI HA DETTO CHE…]

Nessuno finora ti ha detto quando è necessario fare Home Staging.

Oggi ti propongo una check list da verificare con calma, prima di ricominciare a settembre la vendita dei tuoi immobili.

Quando è necessario fare Home Staging?

    1. L’immobile deve essere ristrutturato
    2. L’immobile manca di “Appeal”, è tutt’altro che invitante
    3. L’immobile è vuoto
    4. L’immobile è arredato con mobili datati
    5. L’immobile è sporco e mal odorante
    6. L’immobile è rimasto sul mercato per oltre 2 mesi
    7. Il venditore si è affidato a più agenti immobiliari
    8. Il venditore ha bisogno di vendere subito 
    9. Il venditore vuole abbassare di poco il prezzo

Ricorda che per ognuno di questi punti esiste una logica ben definita che potrà essere delineata e approfondita, se vorrai, al corso di Home Staging, dedicato agli agenti immobiliari.

Condurrò il corso con Salvatore Coddetta a Milano il 12 Novembre.

Per maggiori informazioni vai al Programma del Corso

[LA PRIMA AGENGIA IMMOBILIARE ESPERIENZIALE IN ITALIA]

BENVENUTI A CASA!

La casa è quel posto dove, quando ci andate, vi accolgono sempre.”  (cit. Robert Frost).

Una casa accogliente, confortevole, ricca di calore umano: è  così che ho pensato l’agenzia esperienziale realizzata per l’Immobiliare Zama.

Senza dubbio l’agenzia influisce sull’esperienza d’acquisto del compratore. Essa può giocare su variabili emozionali per rafforzare l’immagine del marchio e la decisione d’acquisto dell’acquirente.

L’agenzia esperienziale si distingue anche fisicamente, nella struttura, nel design degli interni dalle classiche agenzie, tutte uguali e spesso fredde.

Il progetto di agenzia immobiliare esperienziale mira alla creazione di un’atmosfera che coinvolga l’acquirente con un approccio multisensoriale e che ha effetti subconsci e non esclusivamente razionali sulla sua decisione d’acquisto.

Ma allora come deve essere un’agenzia esperienziale? Ecco il primo progetto realizzato per l’Agenzia Immobiliare Zama del circuito MLS Replat.

Partiamo dall’esterno dell’agenzia: la vetrina. Essa dovrà rappresentare un vero e proprio richiamo per i clienti. La vetrina è un elemento fondamentale per l’Agenzia Immobiliare. Con la vetrina l’Agente comunica in modo esplicito e diretto con il cliente, il quale deciderà se scegliervi.

L’ingresso è stato pensato come un salotto dove accogliere i vostri clienti. L’ingresso rappresenta la connessione, anche comunicazionale tra l’ambiente della strada e l’interno dell’agenzia.  Munitevi di un Tablet dove avrete preparato una presentazione per ciascun immobile che farete scorrere insieme al vostro cliente nell’area salotto.

Fate trovare al vostro cliente un clima confortevole, né troppo caldo, né troppo freddo. Ogni eccesso di temperatura può generare emozioni negative associate all’agenzia.

Gli stimoli sensoriali vengono sollecitati da percorsi luminosi, sonori e olfattivi volti a suscitare emozioni che, senza ombra di dubbio, influenzeranno il comportamento d’acquisto.

Il percorso emozionale continua nella zona “biblioteca” che abbiamo previsto in area salotto. Una biblioteca speciale dedicata al Design (creatività/originalità), ai temi della casa. Una serie di volumi piacevoli da sfogliare, ispiratori della nostra nuova, prossima casa che l’agenzia ci aiuterà a trovare.

Una zona Cafè rende ancora più esperienziale la nostra agenzia. Se avete spazio a sufficienza, realizzate un angolo dove i vostri clienti posso vivere momenti di condivisione e relax, un punto di incontro dove poter scambiare pensieri ed emozioni.

Gli arredi tradizionali dell’agenzia rappresentati da scrivanie, sedie, strutture espositive (fisse e mobili) portanti per i cartelli vetrina, non devono mancare. Tuttavia potremo pensare di utilizzare le scrivanie solo per le attività di routine.

L’agenzia esperienziale avrà anche un’area dedicata ai bambini. Dovremo far sentire i nostri clienti a loro agio. Una piccola zona giochi che ci aiuterà a distrarre i bambini per il tempo necessario (attività ludiche/dimensione ricreativa). Basterà un tavolo, una lavagna (che piace sempre tanto), matite colorate e pennarelli. Qualche peluche, alcuni giocattoli, il tutto collocato in un angolo della nostra agenzia.

E l’illuminazione? Anch’essa da non trascurare. Contribuisce a creare un’atmosfera calda e accogliente. Luci troppo deboli? Troppo forti? In entrambe i casi esse genereranno un senso di fastidio. Quindi prestate attenzione alla scelta delle luci.

Oltre a questi aspetti assumono ormai sempre più importanza le caratteristiche per così dire intangibili come profumi, aromi, colori, musica e suoni di ambiente.

 

 

 

 

 

[UNA SANA COMPETIZIONE DI HOME STAGING. INDOVINATE CHI HA VINTO]

Ecco a Voi gli Agenti Immobiliari del futuro! Accettato la sfida, si sono messi in discussione con un’esercitazione/competizione di Home Staging applicata alla realtà.

Grandi, grandi e bravi questi agenti del futuro di Fiaip del Collegio Provinciale di Venezia. Hanno dimostrato creatività e voglia di mettere da subito in pratica i suggerimenti appresi nel corso della giornata di formazione. Qualche foto per farvi vedere le loro creazioni, ma non dimenticate di lasciare il vostro commento. Ditemi se vi piace il lavoro da loro fatto. A me molto! Sono fiera dei miei studenti :-).

Ho voluto andare oltre la teoria tradizionale che il mercato offre.

Insegnare a loro un po’ di Home Staging basic che potesse aiutarli da subito, appena terminato il corso,  migliorando da domani le vendite ed accorciarne i tempi di realizzo.

Come vedete ci sono riusciti alla grande! Ringrazio Roberto Loschi, Presidente Fiaip Venezia, che ha trovato comunque il modo di far lavorare tutti anche se i partecipanti erano davvero numerosi.

TUTTO IN SOLI 6 MINUTI …!

E ora votate con i Vostri commenti. Chi è stato il gruppo più bravo?

Alla fine è stato votato il terzo gruppo ma per me hanno vinto tutti ….. bravi ragazzi :-).

Ma non è finita! Tante novità in settembre per coloro che decideranno di iscriversi al nuovo corso di Home Staging.

Chissà dove si terrà …. ??? Mmmmm indovinate un pò, ma Vi anticipo che non si terrà in una tradizionale aula di formazione.

A dopo l’estate allora cari amici ma siate LIQUID e non perdiamoci di vista, qui nel mondo SOCIAL io continuerò ad esserci e VOI? ……

Un saluto da Gabriella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

fiaip venezia 8

[COME VENDERE UN IMMOBILE IN TEMPI RECORD]

Prenditi 5 minuti di tempo per leggere alcuni suggerimenti efficaci per una vendita immobiliare intelligente.

Per poter vendere un immobile in tempi rapidi e a un prezzo adeguato, il prodotto commerciale che stai proponendo ai tuoi potenziali acquirenti deve avere 4 caratteristiche:

1 deve essere pulito e ordinato: può sembrare scontato, invece è elevato il numero delle case in vendita dove sovrasta il disordine.

2 deve essere accattivante: deve poter generare il cosiddetto effetto “WOW“! In molti casi l’immobile richiede piccoli interventi di Relooking, tecnicamente chiamati interventi di Home Staging, che aiutano a vendere più rapidamente l’immobile.

Sono sufficienti 10 secondi a creare nel compratore una buona o cattiva impressione. Fai quindi in modo che da subito si innamori della casa che gli stai proponendo.

3 deve farci sognare e trasmettere sensazioni di benessere: questo può avvenire solo con una casa ben presentata.

4 deve essere fotografata in modo professionale. Che lo faccia tu o un fotografo professionista, quel che conta è pubblicare sui portali immobiliari foto di ottima qualità al fine di attirare il maggior numero di potenziali acquirenti.

In sintesi, il tuo immobile deve poter generare un’esperienza memorabile che presto si tradurrà in esperienza d’acquisto.

Negli anni si sono sviluppate strategie e tecniche di vendita immobiliare in grado di aiutarti a sbloccare la situazione di stallo del mercato immobiliare odierno. Esse rientrano in piano di marketing detto esperienziale, di cui fa parte anche l’Home Staging.

Ricordati che l’emozione fa vendere. Se vuoi convertire delle intenzioni di acquisto in vendite effettive devi affidarti alla componente emozionale. Devi arrivare in profondità nei sentimenti del potenziale acquirente.

 

LAINATE_012_1000px

[IL MIO PRIMO ARTICOLO SUL MAGAZINE VENDERE DI +]

articolo venderedipiu 1
articolo venderedipiu 2

Un magazine tutto dedicato alla vendita, rivolto a coloro che vogliono abbandonare formule di vendita ormai obsolete per trovarne di nuove.

Vendere di Più offre idee e strumenti per vendere di più e meglio. 

Tanti sono gli argomenti trattati nella rivista: dai fondamentali della vendita alla customer satisfaction; dallo sviluppo personale agli strumenti e tecnologia.

Il mio articolo si trova proprio nella sezione “Strumenti e Tecnologia”.   Ecco il link: http://www.venderedipiu.it/dal-magazine/vendesi-casa-intelligentemente

Lascio a voi i dettagli dell’articolo, augurandovi una buona lettura. E’ finito il tempo della vendita facile degli immobili. Chi rimane ancorato ai vecchi metodi è destinato a soccombere.

Credo fortemente nella formazione professionale, nell’introduzione ed impiego di tecniche di vendita sempre più innovative. Ma per fare ciò bisogna prepararsi, leggere, studiare, apprendere giorno per giorno.

Al prossimo articolo!

 

[L’HOME STAGING AL SERVIZIO DEI COSTRUTTORI: UN APPARTAMENTO CAMPIONE]

Realizzare un appartamento campione/vetrina che esemplifichi le caratteristiche di bellezza, funzionalità e prezzo di appartamenti in vendita di recente costruzione.

L’idea consiste nel “mettere in scena”, quindi arredare solo parzialmente un appartamento, affinché diventi rappresentativo dell’intero stabile. Quindi non un arredo completo, sostanzialmente inutile per lo scopo.

Un pannello in forex 3 mm, misure 200 x 140 circa, in sostituzione della cucina. Si fornisce, così facendo, un’idea di arredo e soprattutto degli spazi, non facili da comprendere dai non addetti ai lavori.

I potenziali compratori si trovano coinvolti in un ambiente che parla da sé. La differenza con gli ambienti sottostanti, vuoti e privi di “anima”, è evidente.

L’intervento ha previsto un costo di progettazione e realizzazione. In aggiunta, il riutilizzo degli arredi in altri appartamenti, man mano che vengono venduti. 

 

 

 

 

 

 

[OPEN HOUSE NEL CENTRO STORICO DI MILANO CON L’AGENZIA STUDIO IM.MOBILIARE

Cari amici,

con grande piacere e soddisfazione vi presento un’operazione immobiliare che vede come protagonisti tre attori:

Ecco gli step dell’evento.

1 Preparazione dell’immobile in ottica Home Staging.

Vi ricordo che l’appartamento era completamente vuoto e da ristrutturare. La proprietà ha lasciato solo la libreria a parete visibile nelle immagini. Ha inoltre imbiancato.

Al resto ci ho pensato io, occupandomi dell’allestimento totale dell’appartamento.

2 Pubblicità e organizzazione dell’evento a cura dell’agenzia incaricata delle vendita (Studio I.M.Mobiliare)

3 Comunicazione agli associati Replat con invito a visitare appartamento da proporre a potenziale clienti.

In parallelo, invito a clienti diretti di Studio I.M. Mobiliare. L’evento previsto per giovedì 29 gennaio dalle 9.30 alle 15.30. 

 

 

 

 

 

[IL RUOLO DELLE EMOZIONI NEL PROCESSO DI ACQUISTO DI UNA CASA]

Voglio andare oltre il concetto di workshop perché è ancora prematuro un corso di Home Staging in Italia

Gli agenti immobiliari, per fortuna non tutti, sono molto scettici e purtroppo ancora convinti di poter vendere seguendo le stesse strategie commerciali del passato.

Ma non mi faccio intimorire da tanta diffidenza. Proseguo per la mia strada, profondamente convinta  che riusciamo a vendere case solo se emozioniamo. E ve lo dimostrerò con dati alla mano.

Non amo la banalità, pertanto eviterò di affrontare i soliti discorsi, triti e ritriti, sulla crisi del settore immobiliare. Partirò invece da una nota positiva, rivolgendomi a quelle agenzie che, nonostante tutto, le case le vendono! Vedremo come…

Vi aspetto giovedì 13 novembre presso la sede Replat.

A presto

[WORK IN PROGRESS DELL’APPARTAMENTO PILOTA PRESSO LA RESIDENZA CASA DEL PARCO]

Un Open House organizzato dall’Agenzia Rotondaro Immobili di Prestigio per promuovere la nuova Residenza Casa del Parco a Rozzano.

Un team composto da tre persone: la forza fisica di Gianni, il prezioso aiuto di Irene Gagliazzo, una neo Home Stager formata da StagedHomes. Già dimenticavo… c’ero anch’io!

Dopo aver fatto imbiancare (usando alcune note di colore) e pulire l’appartamento, abbiamo disposto arredi ed accessori in ogni stanza, ordinandoli per ambiente. Le foto che seguono documentano i vari step dell’allestimento sino al risultato finale.

Per le camere sono state utilizzate brandine Ikea, facili da trasportare e montare.

Coloro che avessero domande o volessero approfondire gli step del processo possono contattarmi. Sono sempre disponibile al confronto e scambio di idee!

A presto!

Gabriella

[EVENTO SPECIALE IN REPLAT: CORSO DI HOME STAGING PER LE AGENZIE DEL GRUPPO]

E’ un onore per me incontrare le agenzie del 1° MLS in Italia giovedì prossimo 13 novembre.

“Crediamo fermamente che oggi sia la qualità del lavoro a pagare più di ogni altra cosa e l’Home Staging è sicuramente uno strumento importante per distinguere il vostro immobile, generare un maggior numero di offerte e accorciare i tempi di vendita e/o affitto”, è quanto dichiara l’Arch. Giuliano Tito, General Manager Lombardia.

Sarà presente al corso anche la Fotografa professionista, Rosa Amato, che illustrerà consigli e tecniche per migliorare sensibilmente le fotografie agli appartamenti.

Il corso sarà così strutturato:

    • che cos’è l’Home Staging
    • quando affidarsi all’Home Staging
    • differenze tra Home Staging per vendita o affitto
    • chi paga il servizio di Home Staging
    • come spiegarlo e motivarlo al cliente
    • il mercato immobiliare e l’Home Staging: i fattori che influenzano la vendita immobiliare
    • il marketing emozionale e sensoriale con il contributo dell’Home Staging
    • l’importanza della fotografia

Vi aspetto numerosi!

Gabriella

[COMPLIMENTI ALL’AGENZIA CASA & STYLE]

Non è così scontato collaborare con le agenzie immobiliari.

Oggi ti voglio parlare di come ho gestito l’incarico ricevuto da  CASA & STYLE  per facilitare la vendita di un appartamento.

Al sopralluogo mi sono trovata un appartamento completamente svuotato, ripulito ed imbiancato.

Cosa era successo prima? L’agente immobiliare aveva gestito con maestria tutte le obiezioni del proprietario in fase di acquisizione. Non solo. Gli aveva fatto capire che era necessario eseguire un Restyling dell’appartamento per poterlo vendere rapidamente e al miglior prezzo.

Durante il sopralluogo ho conosciuto i proprietari e in quella occasione ho capito quanto avesse lavorato bene l’agente. Era riuscito a conquistare la fiducia e la stima del proprietario/cliente. 

Soddisfatta del lavoro svolto, ma soprattutto confidente di trovare lungo il mio percorso sempre più consulenti preparati e aperti al cambiamento.

Insomma un buon esempio da prendere in considerazione.

Un caro saluto a tutti!

Gabriella

 

 

 

 

 

[A PROPOSITO DI MARKETING EMOZIONALE APPLICATO AL REAL ESTATE]

Anticipare i desideri inconsci del compratore e soddisfarli. Questo fa il Marketing Emozionale. Fare in modo che viva un’esperienza sensoriale intensa, memorabile.

Pensare di poter vendere una casa senza coinvolgere il fattore emotivo significa:
– fare poche visite
– avere lunghe attese prima di riuscire a chiudere la trattativa
– dover abbassare il prezzo perché poco attraente

Il Marketing Emozionale punta a coinvolgere i sensi del compratore, puntando sui concetti di 

    • comunicazione olfattiva (diffusione di fragranze in tutto l’immobile);
    • comunicazione uditiva (diffusione di musica in sottofondo, lounge o anni ’80);
    • comunicazione visiva (colori accesi adeguatamente abbinati tra loro creando un contesto armonioso e di benessere).

In questo articolo ti voglio dimostrare come ho applicato i concetti di Marketing Emozionale, per ottimizzare la vendita di una villa in Brianza. 

Una struttura disabitata da diversi anni, non arredata, fredda, desolata. Ho proposto all’agenzia di arredare solo alcuni ambienti, i più strategici. Ho usato pochi arredi, ma tanti tessuti per dare calore e colore, quadri, tappeti, lampade e accessori vari. Ed ecco il risultato.

L’impatto visivo è forte. Sicuramente non passa inosservato sui portali immobiliari una rassegna fotografica così ben pensata. 

E’ proprio quello che vogliamo ottenere: farci notare e attirare l’attenzione del potenziale acquirente. 

Vuoi migliorare i tuoi strumenti di vendita? Contattami e prepareremo insieme le migliori strategie.

Un saluto caloroso!

Gabriella

[QUANDO L’HOME STAGING RISOLVE TUTTE LE CRITICITA’ DI VENDITA]

Un piccolo appartamento vicino all’Università Bocconi da mettere subito in vendita, prima che inizino i corsi universitari.

Davvero grazioso ma senza “appeal”. L’agenzia Milano Bocconi del gruppo LineaCasa Real Estate Agency, con cui si è avviato ormai un ottimo rapporto di collaborazione, chiede il mio supporto per accelerare la vendita.

Risultato? Venduto in una settimana 🙂