Work in progress dell’appartamento pilota nella Residenza Casa del Parco

Un Open House organizzato dall’Agenzia Rotondaro Immobili di Prestigio per promuovere la nuova Residenza Casa del Parco a Rozzano.

Un team composto da tre persone: la forza fisica di Gianni, il prezioso aiuto di Irene Gagliazzo, una neo Home Stager formata da StagedHomes. Già dimenticavo… c’ero anch’io!

Dopo aver fatto imbiancare (usando alcune note di colore) e pulire l’appartamento, abbiamo disposto arredi ed accessori in ogni stanza, ordinandoli per ambiente. Le foto che seguono documentano i vari step dell’allestimento sino al risultato finale. Rozz_WorkingProgress_001_resize

Rozz_WorkingProgress_003_resize

Rozz_WorkingProgress_012_resize

Rozz_WorkingProgress_004_resize

Rozz_WorkingProgress_005_resize

Rozz_WorkingProgress_006_resize

Rozz_WorkingProgress_008_resize

Rozz_WorkingProgress_011_resize

La cucina non era prevista inizialmente, nel senso che avrei usato un pannello in forex o un banner realizzato da uno stampatore, come già fatto in passato per altri appartamenti. D’un tratto è spuntata una cucina inutilizzata dall’agenzia immobiliare incaricata della vendita dell’intera residenza. Rozz_WorkingProgress_013_resize

Rozz_WorkingProgress_014_resize

Per entrambe le camere sono state utilizzate brandine Ikea, facili da trasportare e montare.

Rozz_WorkingProgress_018_resize

Rozz_WorkingProgress_019_resize

Sono rimasta soddisfatta del paravento che ho realizzato con due antine di un vecchio armadio, tinteggiate e unite da un paio di cerniere, coperte da un boa di struzzo.

Rozz_WorkingProgress_020_resize

Rozz_WorkingProgress_021_resize

Rozz_WorkingProgress_022_resize

Rozz_WorkingProgress_023_resize

Rozz_WorkingProgress_024_resize

Rozz_WorkingProgress_027_resize

Rozz_WorkingProgress_039_resize

Rozz_WorkingProgress_040_resize

Rozz_WorkingProgress_041_resize

Rozz_WorkingProgress_042_resize

Coloro che avessero domande o volessero approfondire gli step del processo possono contattarmi. Sono sempre disponibile al confronto e scambio di idee!

A presto!

Gabriella

L’Home Staging per i costruttori continua: ecco un nuovo appartamento campione

I risultati sono immediati e tangibili: i potenziali acquirenti sono fortemente attratti da appartamenti così presentati. La differenza da un mese all’altro è subito percepita dall’agenzia immobiliare che ne gestisce la vendita. Da 3 visite in un mese si è passati a 6 visite in una settimana.

L’acquirente sceglie di visitare un appartamento in base a ciò che vede; quindi ambienti accoglienti nella forma e nella percezione olfattiva (profumati), fanno scattare il desiderio e la curiosità di visitare la casa, scelta in prima battuta sul web.

Altro fattore da non sottovalutare è la consapevolezza degli spazi. Arredare, anche se parzialmente, aiuta l’acquirente a comprendere la vera dimensione della casa. Lo aiuta anche ad organizzare gli spazi, prendendo spunto da ciò che gli altri hanno fatto per lui.

dopo 1

dopo 2

dopo 3

dopo 4

dopo 5

dopo 6

dopo 7

dopo 8

dopo 9

dopo 10

dopo 11

dopo 12

dopo 13

dopo 14

Ecco come avrebbero dovuto visitare l’appartamento senza Home Staging.

 prima 1prima 2

 

 

 

prima 3

prima 4

 

 

 

 

Un caro saluto a tutti!

Gabriella

L’Home Staging al servizio dei costruttori edili: un appartamento campione low cost

Visitare un appartamento campione che permetta di apprezzare le caratteristiche di bellezza, funzionalità e prezzo di vari appartamenti in vendita, presso un edificio di recente costruzione.

L’idea consiste nel “mettere in scena”, quindi arredare solo parzialmente un appartamento, affinchè diventi rappresentativo dell’intero stabile. Quindi non un arredo completo, sostanzialmente inutile per lo scopo.

dopo 1

dopo 2
Un pannello in forex 3 mm, misure 200 x 140 circa, in sostituzione della cucina. Si fornisce, così facendo, un’idea di arredo e soprattutto degli spazi, non facili da defenire dai non addetti ai lavori.

dopo 3

dopo 4

dopo 5

dopo 6

dopo 7
I potenziali compratori si trovano coinvolti in un ambiente che parla da sè. La differenza con gli ambienti sottostanti, vuoti e privi di “anima”, è evidente.

prima 1prima 2

prima 3prima 4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’intervento ha previsto un costo di progettazione e realizzazione. Ho proposto all’agenzia immobiliare, incaricata alla vendita dal costruttore, l’acquisto parziale degli arredi. Essi verranno spostati negli altri appartamenti, dopo la vendita del primo e andranno a costituire un piccolo magazzino di proprietà dell’agenzia a cui attingere per i successivi lavori di Home Staging.

Potrebbe essere il costruttore ad acquistare gli arredi. In fondo è un investimento utile anche per progetti futuri!