Per vendere casa alle donne non serve essere donne

E se ti aiutassi a vendere più case? Ricorda che generalmente è la donna che sceglie casa. Presta quindi la giusta attenzione a lei come Acquirente, ma soprattutto a lei come donna!

Sicuramente saprai che le decisioni d’acquisto sono fortemente influenzate dalle donne, in particolare se l’oggetto d’acquisto è la casa.

Sarai quindi d’accordo con me sul fatto che dobbiamo conoscere bene il nostro cliente donna per ottenere risultati di vendita.

“Siamo così, dolcemente complicate,

sempre più emozionate, delicate,

ma potrai trovarci ancora qui

nelle sere tempestose,

portaci delle rose,

nuove cose

e ti diremo ancora un altro “si”.”

                                                           (Fiorella Mannoia)

Nessuno ha mai detto che siamo semplici! Le differenze tra uomo e donna sono palesemente marcate a livello cerebrale.

Eppure spesso ci sfugge questo aspetto, direi fondamentale, in una strategia di vendita immobiliare.

Il tuo successo di vendita, caro Agente Immobiliare, è strettamente legato alla consapevolezza della diversa natura tra uomo e donna. Il bravo Agente è colui che dimostra capacità nel comprendere a fondo i bisogni delle donne, perché questo lo aiuterà a sviluppare una forte relazione con la cliente donna e migliorerà sensibilmente l’esito della trattativa.

Il bravo Agente Immobiliare sa di dover presentare al meglio la casa proposta perché la donna osserva tutto, l’ordine e il disordine, la pulizia e la sporcizia; la casa curata e quella trascurata. Fà caso ai dettagli, ama gli ambienti profumati…

Dreaming woman in headset over drawn living room background

Il bravo Agente sa di non poter trascurare nessun particolare se vuole fare colpo sulla sua Acquirente. E allora dovrà:

– fornire un’esperienza d’acquisto positiva
– rendere la donna Acquirente partecipe del processo di vendita
– affidarsi alle tecniche di Home Staging per far innamorare la sua Acquirente

Approfondisci con noi, Salvatore Coddetta ed io, i più importanti aspetti dell’Home Staging iscrivendoti al Corso di Home Staging per Agenti Immobiliari.

E allora, uomini che vendono alle donne o donne che vendono alle donne?

Tutti possono vendere alle donne a patto che imparino ad offrire loro una vendita “emozionale. Fai Home Staging per far scattare la scintilla!

 

 

Agente Immobiliare e Acquirente a confronto: un gioco da ragazzi gestire le obiezioni dell’Acquirente

Coyote o Beep Beep? Metaforicamente parlando è come assistere a una sfida tra Wile il Coyote e Road Runner detto Beep Beep. Il primo sempre vittima delle astuzie del velocissimo Beep Beep.

Per evitare di cascare nella trappola di Beep Beep (Acquirente) sempre pronto a rinfacciarti i difetti dell’immobile (magari ad accentuarli), prova a organizzarti con una strategia di vendita “astuta”. Mettiti sullo stesso piano del tuo “sfidante” (se acquisisci maggior sicurezza e fiducia in te stesso, lo vivrai come un alleato, perché alla fine riuscirai a vendergli l’immobile).

E allora basta all’immagine dell’Agente che soccombe, che subisce le obiezioni dell’Acquirente. Basta all’Agente che si nasconde dietro l’alibi della crisi per giustificare le non vendite.

wile_e__coyote

Mi piace invece pensare che il mondo sia pieno di tanti Agenti Immobiliari con lo spirito di questo Coyote.

Un Coyote disposto a superare i suoi limiti e a trasformare le sue paure in coraggio.

Un Coyote che assume un atteggiamento mentale positivo di fronte alle obiezioni dell’Acquirente. Diventano esse un pretesto per migliorare la propria strategia di vendita e giocare d’astuzia sull’Acquirente

Spesso l’Agente ha a che fa con immobili pieni di piccole criticità. Niente di serio, ma nell’insieme i piccoli difetti diventano onerosi per gli Acquirenti. Ed eccoli pronti a ingigantire le condizioni dell’immobile sperando di poter far leva sul prezzo e quindi negoziare sino all’ultimo centesimo di euro.

E allora cosa fare per evitare che l’Acquirente ci spiattelli una quantità esagerata di difetti?

Fatti furbo! Previeni le obiezioni dell’Acquirente, riducendo da subito i difetti che tu stesso non faticherai ad individuare in fase di acquisizione.

Sai bene che la reazione emotiva di un Acquirente è alla base della sua decisione d’acquisto.

Se presterai attenzione al modo di presentare l’immobile, rendendolo accattivante, l’Acquirente avrà la sensazione di non dover spendere molto in opere di ristrutturazione o abbellimento.

Se ti farà piacere, potremo affrontare e approfondire insieme, questo ed altri argomenti, al corso che terrò a Milano con Salvatore Coddetta il 12 novembre 2015 dalle 9.30 alle 17.30.

 

Le regole per presentare meglio un immobile e ottenere più contratti in esclusiva

Saper presentare in modo efficace un immobile è alla base di una buona vendita.

In questo articolo voglio ricordarti alcune regole che ti permetteranno di migliorare i risultati di vendita:

Regola 1: Fai pulire tutto l’immobile.  A volte è sufficiente una pulizia di fondo per migliorare l’aspetto della casa.

Regola 2: Elimina gli odori; essi renderanno sicuramente meno attraente l’immobile.

Regola 3: Rimuovi gli oggetti di troppo: quadri in eccesso, foto personali, mobili in più, soprattutto in cucina e nel bagno. Si tratta di zone in cui è necessario mostrare più spazio, pulizia e ordine.

Regola 4: Elimina gli oggetti “personali“. Gli acquirenti hanno difficoltà a visualizzare questa casa come la “loro” nuova casa se ci sono tutti gli effetti personali del venditore. Dai alla casa un look neutro, come se non si sappia chi ci vive.

Regola 5: Accendi tutte le luci, comprese le lampade da tavolo. Le azionerai in un colpo solo dall’interruttore generale prima di ogni visita.

Le case luminose si vendono meglio delle case buie.

Insomma, spiega ai proprietari l’importanza di presentare l’immobile in maniera impeccabile. Dimostra loro che ti prenderai cura dell’immobile, che attuerai un’efficace strategia di vendita. A fronte di questo impegno potrai chiedere loro di affidarti in esclusiva l’immobile. Solo così potrai garantire risultati di vendita.

blog-wow-01

L’effetto wow fa vendere!!!

12 Novembre 2015 a Milano vieni al corso Home Staging per Agenti Immobiliari.

Per ottimizzare le tue energie ed ottenere più risultati!

 

real-estate-report

 

 

 

 

 

Sei proprio sicuro di sapere tutto sull’Home Staging? Forse nessuno ti ha detto che…

Nessuno finora ti ha detto quando è necessario fare Home Staging.

Oggi ti propongo una check list da verificare con calma, prima di ricominciare a settembre la vendita dei tuoi immobili.

Quando è necessario Home Staging?

  1. L’immobile deve essere ristrutturato
  2. L’immobile manca di “Appeal”, è tutt’altro che invitante
  3. L’immobile è vuoto
  4. L’immobile è arredato con mobili datati
  5. L’immobile è sporco e mal odorante
  6. L’immobile è rimasto sul mercato per oltre 2 mesi
  7. Il venditore si è affidato a più agenti immobiliari
  8. Il venditore ha bisogno di vendere subito 
  9. Il venditore vuole abbassare di poco il prezzo

Ricorda che per ognuno di questi punti esiste una logica ben definita che potrà essere delineata e approfondita, se vorrai, al corso di Home Staging, dedicato agli agenti immobiliari, che terrò con Salvatore Coddetta a Milano il 12 Novembre.

Per maggiori informazioni vai al Programma del Corso